Come lavare le mutande in caso di candida

Le donne sanno bene cosa significa avere un’infezione vaginale. È una condizione di natura infettiva che interessa la vulva e la vagina. Possono essere dovute a funghi, batteri e virus. Una tra le infezioni più comuni e diffuse è la candida, che è causata da un fungo. Quando accade, è importante sapere come lavare le mutande in caso di candida.

Cosa c’entrano le mutande con un’infezione che riguarda soltanto l’apparato riproduttivo femminile? La risposta è ovvia: il contatto diretto dell’indumento con la vulva. Siccome è una malattia altamente trasmissibile, l’adeguato lavaggio delle mutande è necessario, così come sarebbe opportuno lavare bene anche asciugamani o accappatoi utilizzati per asciugare la zona interessata. In che modo farlo? Continuare a leggere per saperlo.

Da ciò si capisce come l’igiene intima quotidiana sia fondamentale per prevenire la candida o per lenire i sintomi. Naturalmente, è necessario assumere uno specifico farmaco per curarla, però l’uso di determinati detergenti aiuta tantissimo, soprattutto per alleviare pruriti e attenuare gli arrossamenti. Quali sarebbero questi detergenti? Per sapere quali sono i migliori in vendita su Amazon, leggere questo articolo.

| Potrebbe essere di tuo interesse anche: Come disinfettare le mutande: consigli utili

Cos’è la candida e quali sono le cause dell’infezione?

Vista ad alto angolo di una scienziata che lavora con il microscopio in laboratorio

Chiedersi come lavare le mutande in caso di candida è lecito, poiché si sta parlando di un’infezione comune fra le donne e che colpisce soprattutto l’apparato riproduttivo.

Il fungo che causa l’infezione non è così facile da debellare e può, quindi, ripresentarsi. Una guarigione completa dalla candida non passa soltanto dai vari accorgimenti che vanno a eliminare il fungo, ma anche da un lavaggio adeguato delle mutande.

Ma quali sono le cause della candida? Come detto in precedenza, si tratta di un fungo che appartiene alla famiglia dei saccaromiceti e vive sia dentro la vagina che nel tratto gastro-intestinale e nella cavità orale. Se la proliferazione non diventa eccessiva, è un valido aiuto per le normali funzioni biologiche.

Nel momento in cui la proliferazione diventa incontrollabile, i sintomi che si manifestano sono quelli della candida vaginale. Le cause sono tante e legate spesso a condizioni come la gravidanza, ma anche a un’alimentazione sbagliata, all’abuso di farmaci, come gli antibiotici, al diabete, al fumo, alle intolleranze alimentari e alle allergie.

Rimedi naturali

Vista dall’alto di frutta e verdura sul tagliere di legno sopra il tavolo

La candida vaginale può essere debellata non soltanto facendo ricorso a farmaci specifici, ma anche tramite dei rimedi naturali.

L’alimentazione deve essere improntata sulla frutta e la verdura, oltre che essere povera di zuccheri e grassi. Vanno evitati tutti i farmaci che favoriscono al fungo di proliferare, mentre vanno assunti probiotici, i quali aiutano a regolarizzare la flora batterica dell’intestino.

Come lavare le mutande in caso di candida?

Bellissima casalinga mentre mette i vestiti sporchi in lavatrice – Come lavare le mutande in caso di candida

Quanto detto sopra è fondamentale, ma è anche importante capire come lavare le mutande in caso di candida.

Innanzitutto, bisogna indossare mutande in seta e cotone anziché in tessuto sintetico perché assicurano una traspirazione perfetta, che impedisce all’umidità di ristagnare e, quindi, favorire lo sviluppo di lieviti. È anche importante un cambio di mutande giornaliero, evitando di indossare modelli troppo attillati o stretti.

Per quanto riguarda il lavaggio, bisogna usare detergenti naturali, tipo il sapone di Marsiglia che, privo di coloranti e soda caustica, offre un grande contributo alla prevenzione di irritazioni e possibili recidive. “ll lavaggio in lavatrice deve essere fatto a una temperatura elevata per uccidere i funghi“.

I migliori detergenti antifungini su Amazon

Per combattere la candida, servono i detergenti adatti. I migliori in vendita su Amazon sono i seguenti:

  • Detergente Intimo Antibatterico Yspot: contribuisce efficacemente a ridurre la proliferazione di batteri, lieviti e funghi grazie al complesso fermentato di avena, che contiene prebiotici e probiotici. Prevede lo squilibrio della flora batterica intima e contiene soltanto ingredienti naturali, come tè verde, aloe vera e olio essenziale di arancio. Attualmente è in vendita a 16,20 euro.
  • Dermodetergente Antibatterico Bioderm Plus: è un detergente emulsionante che contiene tea tree oil e timo, due elementi naturali conosciuti per le loro proprietà antimicotiche e antibatteriche. Di conseguenza, aiuta a prevenire l’insorgere della candida e di altre infezioni all’apparato genitale. Il prezzo di vendita su Amazon è di 13,21 euro.
  • Schiuma Detergente Attiva Candinet: è specifica per l’igiene e il trattamento dell’area ano-genitale. Nei casi di arrossamenti e prurito dovuti alla flora batterica che si è alterata a causa di infiammazioni, è molto coadiuvante. A quanto viene venduto? Soltanto 9,36 euro.
Il miglior prezzo disponibile e ricevilo velocemente
12/14/2022 11:47 am GMT
  • Gel anti candida LeiLui: è un disinfettante antibatterico munito di erogatore contro le irritazioni da candida, la secchezza vaginale e il prurito intimo. Contiene Allantoina, che disinfetta e aiuta la rievitelizzazione dei tessuti. In vendita su Amazon a 17,90 euro.

Lascia un commento